Termosifoni in alluminio o acciaio: il confronto


Tra alluminio e acciaio quali sono i termosifoni più efficienti e nel determinare la scelta quale rapporto qualità prezzo offrono le due tipologie? Che fattori si devono considerare per scegliere come gestire la distribuzione del calore all’interno delle case?

Bisogna partire dal materiale con cui vengono costruiti, con alluminio e acciaio che hanno sostituito nel tempo i vecchi modelli in ghisa, comunque resistenti e affidabili. Ma i due materiali sono molto diversi tra loro. I radiatori in acciaio si scaldano velocemente, ma si raffreddano altrettanto rapidamente, quindi sono preferibili per abitazioni di dimensioni piccole. Sono di solito più eleganti e con un design moderno, ma costano di più rispetto a modelli in alluminio.

Che stanno proprio a metà tra ghisa e acciaio sia dal punto di vista estetico che qualitativo, ma offrono un migliore rapporto tra qualità e prezzo e un’estetica che si addice ad ambienti moderni. Quindi molto dipende per chi sceglie caloriferi in alluminio da quanti e soprattutto quando sono grandi i locali che devono essere riscaldati. Sono leggeri e si installano facilmente e come quelli in acciaio si riscaldano velocemente, ma hanno lo svantaggio che quando vengono spenti disperdono velocemente il calore. Per questo motivo di solito sono scelti per locali riscaldati per poche ore al giorno.

I termosifoni in acciaio sono meno versatili, ma la loro inerzia termica è più alta: gli serve più tempo per riscaldarsi e rilasciano lentamente il calore lentamente. Soprattutto trattengono in modo migliore il calore e quindi consumano di meno. Di conseguenza sono da prediligere per case i cui locali sono riscaldati per tante ore a giorno.

I termosifoni in alluminio costano, a seconda di modello, potenza, finiture e desig, tra 10 e 40 euro, mentre in acciaio si sale alla forbice 150- 400 euro.

Ultime Notizie