Termosifoni, il trucco del foglio per risparmiare in bolletta


Tra i metodi per risparmiare sul riscaldamento esiste un accorgimento vantaggioso poco diffuso, ma di sicuro affidamento ed economico: incanalare l’energia usando fogli termoriflettenti per i termosifoni e trattenerne il calore.

I termosifoni quasi sempre in casa sono collocati vicino alle finestre o su pareti poco spesse con la conseguenza di una dispersione del calore generato del 40%.

Gli elettrodomestici che spenti consumano più di quelli accesi

Questi fogli, termoisolanti e impermeabili, di dimensione variabile, spessi pochi millimetri e acquistabili in rete e nei negozi specializzati, riflettono il calore e sono stati inventati per ridurre la dispersione del riscaldamenti negli ambienti domestici, tipicamente muri esterni, serramenti o tetti.

Riscaldare casa risparmiando con i condizionatori inverter

All’esterno sono fatti di alluminio, mentre all’interno sono composti da polietilene fisico reticolato a cellule chiuse, regolate per funzionare come isolante termico.

Posizionandoli si scalda più velocemente la stanza mantenendo a lungo una temperatura ottimale dopo avere spento i termosifoni. Non è necessario smontare i termosifoni, si posizionano sul retro, nel lato delle pareti, esponendo la facciata in alluminio che tratterrà il calore.

Risparmio energetico: acqua calda, cucina, lavanderia, elettrodomestici e riscaldamento

Con questo espediente si risparmia sia nel tempo di accensione dei caloriferi, sia nella loro potenza grazie al fatto che questi fogli consentono di aumentare fino al 10% le prestazioni di riscaldamento.
Quando viene spengo il termosifone l’energia irradiata continua ad essere riflessa negli ambienti, impedendo l’abbassamento rapido della temperatura e isolando i caloriferi dalle pareti di appoggio.

News su Telegram o WhatsApp

Ultime Notizie