Tangenzialina di Bormio, la situazione

Condividi

Martedì 14 dicembre, alla sala congressi di Bormio Terme, si terrà un incontro aperto a tutti relativamente alla tangenziale che permetterà, attraverso una bretella lungo la piana dell’Alute, di bypassare il centro di Bormio. Il tema proposto è quello della “Viabilità extraurbana sul territorio di Bormio”. La tangenzialina è un progetto datato 2005 e a suo tempo denominato “strada statale 38 variante di Bormio per Santa Caterina Valfurva e Livigno (lotto 6) tangenzialina di Bormio – lotto B”. Un intervento dall’ampia rilevanza pubblica, ma protagonista di un iter che, per ora, non ha portato a nulla di concreto. Opera già finanziata da Regione Lombardia, quindi senza costi per le casse comunali e inserita nel piano di governo del territorio. Secondo l’Amministrazione Comunale di Bormio la tangenziale servirà a decongestionare il traffico in centro, per agevolare il transito da e per la Valfurva, ma anche guardando a Piatta, frazione di Valdisotto, e all’area degli impianti di risalita.

Ultime notizie