Mercoledì 08 dicembre 2021

SkiArea Valchiavenna: “servono nuovi posti letto a Madesimo”

Condividi

«Manca un’adeguata ricettività alberghiera. Non ci sono, infatti, i posti letto richiesti dalle grosse agenzie. Questo problema deve essere risolto e ci auguriamo di potere ascoltare presto novità positive. L’apertura del Cascata e del Torre, ad esempio, sarebbe un volano per tutta l’economia locale. A livello di skipass, potrebbe garantire un milione di euro di incasso in più all’anno»
Forte, ma senza lasciare spazio a dubbi e interpretazioni, la dichiarazione rilasciata al quotidiano La Provincia di Sondrio in questo articolo dai vertici della Ski Area Valchiavenna sulle esigenze più importanti degli impianti per il prossimo futuro operativo della società.
Richiesta che fa il paio con quelle di altri operatori turistici di altri comprensori valtellinesi degli ultimi anni, cioè il problema che la parcellizzazione territoriale dell’offerta turistica locale non permetta di fare massa nei confronti dei tour operator.
Unione sempre più necessaria, troppo spesso sbandierata, ma la cui nascita pare ancora molto lontana, soprattutto finchè non avverrà il necessario cambiamento culturale (delle classi dirigenti e non solo) che apra le menti, chiuse tra i confini provinciali e connotate da campanilismi anacronistici nel mercato globale. Il risultato è, purtroppo, evidente: mentre si cercano i clienti in giro per il mondo (giustamente) si sono perdono quelli fuori dell’uscio di casa. 

Lascia un commento

*

Ultime notizie