Venerdì 21 gennaio 2022

Situazione critica al pronto soccorso di Sondalo

Condividi

Preoccupa la situazione del Pronto Soccorso di Sondalo. Lo lamentano i sindaci dell’Alta Valtellina. A seguito della scelta di esternalizzare il servizio, giustificata dalla carenza di personale medico, molte sono le lamentele di disservizi che si sono tradotti in una inefficiente risposta sanitaria. Quotidiane sono le segnalazioni di cittadini che lamentano lunghi tempi d’attesa spesso seguiti dall’invito a ripresentarsi il giorno dopo, carenza di personale, difficoltà nell’utilizzo delle strumentazioni informatiche, assenza di coordinamento tra pronto soccorso e altri servizi e reparti, personale medico non sufficientemente specializzato. Evidenti le lacune dal punto di vista organizzativo e di efficienza della prestazione sanitaria.
Inoltre, stante l’aumento del numero dei contagi e con esso la necessità di predisporre un nuovo reparto per la cura dei pazienti Covid-19 positivi, sono stati sottratti posti letto, per esigenze organizzative, al reparto di ortopedia che, con l’apertura degli impianti di risalita, è indispensabile per la gestione dei traumi che si verificano sulle piste da sci.
Un livignasco su due senza assistenza sanitaria

Ultime notizie