Domenica 05 dicembre 2021

Sospeso in Valtellina “Sicuri con la neve”

Condividi

PISTA Valfurva Aggiornamento 17 gennaio. Sospese in Valtellina e in Valchiavenna le manifestazioni e le iniziative previste per la giornata di domani, domenica 18 gennaio 2015, nell’ambito dell’iniziativa “Sicuri con la neve”,  giornata nazionale di sensibilizzazione e prevenzione degli incidenti tipici della stagione invernale. In provincia di Sondrio sta nevicando abbondantemente e per ragioni organizzative e logistiche la VII Delegazione Valtellina – Valchiavenna del CNSAS (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) ha ritenuto opportuno sospendere i campi neve organizzati e gli stand informativi annunciati presso le ski aree di Santa Caterina Valfurva, Madesimo – Val Chiavenna e Pesce Gallo – Gerola Alta. 

Domenica 18 gennaio 2015, per tenere alta l’attenzione sul tema della sicurezza, si ripresenta “Sicuri con la neve”, la giornata nazionale di sensibilizzazione e prevenzione degli incidenti tipici della stagione invernale; valanghe, scivolate su ghiaccio, ipotermia ed altro ancora saranno i temi d’interesse. In varie località, si darà vita a momenti di coinvolgimento aperti a tutti gli appassionati, sciatori ed escursionisti, che desiderano ricevere informazioni o approfondire le proprie conoscenze sulla frequentazione della montagna innevata in ragionevole sicurezza, anche attraverso prove pratiche e dimostrative.
In Valtellin
Ski Area Madesimo Valchiavenna – stand informativo e campo neve organizzato
Ski Area Santa Caterina Valfurva – stand informativo e campo neve organizzato
Ski Area Pescegallo Gerola Alta – stand informativo
Con il progetto SICURI in MONTAGNA, da oltre un decennio, il Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico, il Club Alpino Italiano con le Scuole d’Alpinismo e Scialpinismo, le Commissioni e Scuole Centrali di Escursionismo, Alpinismo Giovanile, Fondoescursionismo, il Servizio Valanghe Italiano, la Società Alpinistica F.A.L.C., Enti ed Amministrazioni che si occupano di montagna, promuovono queste iniziative che mirano alla prevenzione degli incidenti in montagna. La partecipazione è gratuita.
Fonte: Soccorso alpino e speleologico lombardo

Lascia un commento

*

Ultime notizie