Giovedì 02 dicembre 2021

Sabato previsti fino a 30 cm di neve a 2000 m

Condividi

Val di Mello L’alta pressione garantirà per la giornata odierna condizioni di tempo stabile, da venerdì una perturbazione in arrivo dalla Francia porterà ad un peggioramento del tempo. Oggi abbastanza soleggiato con presenza di velature alte. L’aumento delle temperature favorisce processi di assestamento e consolidamento del manto nevoso. Nelle ore centrali della giornata sui versanti soleggiati sono possibili scaricamenti e valanghe spontanee di superficie anche di medie dimensioni. Nei versanti a nord i diffusi lastroni, poggianti su strati deboli inglobati (superfici lisce levigate dal vento e brine inglobate), sono ancora caratterizzati da una marcata instabilità e possono essere staccati con debole sovraccarico su molti pendii ripidi. PERICOLO VALANGHE: 2 MODERATO sulle Prealpi Occidentali, in amento nelle ore centrali della giornata su Prealpi bergamasche e bresciane ; 3 MARCATO sui restanti settori.
Venerdì al mattino rapido aumento della nuvolosità, nel pomeriggio-sera deboli precipitazioni ad iniziare dai quadranti più occidentali. Limite delle nevicate 1100-1300 metri (sono attesi mediamente 5-10 cm a 2000 m su tutti i settori). I nuovi apporti nevosi andranno a ricoprire un manto nevoso irregolarmente distribuito, con gli spessori maggiori in corrispondenza di conche e avvallamenti sottovento, mascherando così i numerosi lastroni presenti, caratterizzati da una precaria stabilità. La fase perturbata sarà caratterizzata da una moderata attività eolica sud-occidentale, la quale determinerà formazione di nuovi accumuli. I distacchi provocati saranno possibili con debole sovraccarico su molti pendii ripidi. Attività valanghiva spontanea possibile a seconda dei quantitativi di neve fresca. PERICOLO VALANGHE: 3 MARCATO su Retiche, Adamello, Orobie centrali e occidentali, 2 MODERATO sui rimanenti settori.
Sabato cielo da molto nuvoloso a coperto con moderate precipitazioni. Previsti 15 – 30 cm di neve intorno a 2000 metri. Limite della neve al di sopra dei 1000-1200 metri di quota. Venti forti meridionali in attenuazione dalla serata. La nuova fresca andrà a mascherare ed incrementare i numerosi lastroni presenti, caratterizzati da una precaria stabilità. I distacchi provocati saranno possibili con debole sovraccarico su molti pendii ripidi. Saranno possibili valanghe spontanee di superficie anche di medie dimensioni. PERICOLO VALANGHE: 2 MODERATO sulle Prealpi Occidentali, in amento su Prealpi bergamasche e bresciane; 3 MARCATO sui restanti settori.
Fonte: Arpa Lombardia

Bollettino neve

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie