Lunedì 29 novembre 2021

Sabato bello, in peggioramento tra la nottata e domenica mattina

Condividi

Un vasto campo anticiclonico di origine africana continua ad interessare la nostra regione determinando condizioni di tempo stabile e caldo. Oggi cielo generalmente sereno o poco velato su tutti i settori. Le precipitazioni saranno assenti, fatto salvo qualche possibile isolato rovescio o temporale di calore nel pomeriggio/sera sulla fascia alpina. Il manto nevoso è in fase di intensa fusione ed è presente in modo continuo al di sopra dei 3200 m sui versanti Nord e sui ghiacciai, con spessori variabili tra i 100 e i 150 cm. Esso è caratterizzato da neve umida o bagnata per l’intero spessore, e da resistenze interne deboli fatto salvo il parziale rigelo degli strati superficiali nelle prime ore del mattino. Attività valanghiva sia spontanea che provocata generalmente assente.
Per sabato si prevede cielo sereno ovunque con possibilità di lievi velature sparse e intensificazione della copertura in serata. Le precipitazioni saranno generalmente assenti, fatto salvo qualche possibile isolato rovescio o temporale di calore nel pomeriggio/ sera sulla fascia alpina. Proseguirà l’intensa fase di ablazione del manto nevoso residuale anche alle fasce altimetriche più elevate, a causa dell’intenso calore e della quota dello zero termico che nelle ore centrali si attesterà tra i 4200 e i 4400 m di quota. Deboli croste da fusione e rigelo interesseranno gli strati più superficiali nelle prime ore della mattinata, andando progressivamente indebolendosi per la concomitante azione del sole. Attività valanghiva sia spontanea che provocata generalmente assente.
Domenica mattina cielo da coperto a molto nuvoloso su tutti i settori, con diffuse precipitazioni di carattere moderato. Dal pomeriggio progressivo miglioramento, con ampie schiarite sino a cielo generalmente sereno ovunque. L’intensa fase di ablazione del manto nevoso residuale verrà accentuata con l’azione della pioggia, la quale interesserà anche le quote più elevate, andando a dilavare ulteriormente un manto nevoso giù fradicio per l’intero suo spessore, e privo di croste da fusione e rigelo superficiali in seguito all’assenza di irraggiamento notturno (a causa della nuvolosità diffusa). Attività valanghiva sia spontanea che provocata generalmente assente.

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie