Sabato 04 dicembre 2021

Previste temperature rigide e cielo sereno in Valtellina

Condividi

Piazza Stefano Quadrio Chiuro SITUAZIONE. La presenza di una vasta saccatura depressionaria di origine artica sull’intera penisola, determinerà il continuo fluire di gelide correnti da Nord-Est sulla nostra regione. La giornata odierna sarà caratterizzata al mattino da cielo generalmente poco nuvoloso, nel corso della giornata possibilità di locali addensamenti nuvolosi. Rotazione dei venti da Est in serata. Continua la fase di assestamento della neve recente ma l’andamento termico non favorisce il consolidamento dei lastroni da vento distribuiti in modo irregolare. Sui settori retici i lastroni da vento, anche di medie dimensioni e di media coesione, sono più diffusi e fragili; questi possono essere facilmente individuati ed essere staccati, in particolare sui cambi di pendenza, già con debole sovraccarico. Distacchi spontanei poco probabili. PERICOLO VALANGHE: 3 MARCATO sui settori retici, 2 MODERATO su Orobie Centrali, Occidentali e Adamello, 1 DEBOLE sui restanti settori.
Martedì 17 gennaio cielo generalmente coperto per nuvolosità medio-alta su tutti i settori, con locali schiarite nel corso della giornata sino a cielo sereno ovunque in serata. Le temperature rigide non favoriranno il miglioramento della stabilità del manto nevoso, il quale si presenterà fortemente ricostruito, con cristalli angolari e brine di superficie, a qualsiasi esposizione. La continua e insistente azione del vento determinerà l’incremento dei lastroni a qualsiasi quota ed esposizione. La scarsa qualità degli strati basali, sui quali poggiano i suddetti accumuli di medie dimensioni, ne favorirà il distacco anche con debole sovraccarico su molti pendii ripidi. Attività valanghiva spontanea generalmente da escludere. PERICOLO VALANGHE: 3 MARCATO su Retiche, 2 MODERATO su Adamello e Orobie, 1 DEBOLE su Prealpi.
Mercoledì 18 gennaio cielo generalmente sereno su tutta la regione, con possibile locale transito di velature nelle ore centrali. L’andamento termico subirà un lieve rialzo, ma tuttavia le temperature si manterranno su valori rigidi-invernali, non favorendo, dal punto di vista nivologico, i processi di assestamento e consolidamento del manto nevoso. Esso si presenterà irregolarmente distribuito, con gli spessori maggiori localizzati in corrispondenza di conche e avvallementi sottovento, alternati a zone fortemente erose e prive di neve. I lastroni di neve vecchia rappresenteranno il problema principale. Essi, poggiando su strati deboli inglobati, potranno essere staccati con debole sovraccarico su molti pendii ripidi. Attività valanghiva spontanea generalmente assente. PERICOLO VALANGHE: 3 MARCATO su Retiche, 2 MODERATO su Adamello e Orobie, 1 DEBOLE su Prealpi.
Fonte: Arpa Lombardia

Bollettino neve

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie