Dicembre 4, 2022 22:19

Preoccupazione per la razionalizzazione delle linee ad alta tensione nel Tiranese

Preoccupazione nel comitato razionalizzazione linee alta tensione Valtellina e Valchiavenna.
Dopo l’incontro del 18 ottobre dove erano presenti Terna e le istituzioni locali è calato un silenzio assordante. Nonostante la contrarietà di Villa e del suo comitato per la soluzione zona Chiari gli altri enti locali erano favorevoli al progetto Terna.
Rimanevano da evadere delle piccole richieste avanzate dai comuni di Tovo e Mazzo. Terna ha esordito dicendo: o si trova un accordo ora o addio razionalizzazione della Valtellina e Valchiavenna e sarebbe andata ad investire in altri territori.
Noi non parteggiamo per nessuna soluzione in merito al nodo Tirano e Villa, va scelta quella migliore in termini di fattibilità, sicurezza della linea ed inserimento ambientale. Come comitato intervallivo riteniamo che la razionalizzazione della Valtellina e della Valchiavenna non può essere l’ennesima occasione persa, per il recupero ambientale di un territorio da sempre sfruttato.
Fonte: Comitato per la razionalizzazione delle linee ad alta tensione Valtellina, Valchiavenna e Valcamonica

News su Telegram o WhatsApp

Ultime Notizie