Domenica 05 dicembre 2021

Persiste il bel tempo con temperature in ulteriore ribasso

Condividi

Talamona Situazione. Continuano le gelide correnti di aria fredda da nord-est, richiamate dalla profonda area depressionaria che insiste sulla penisola. Oggi cielo generalmente sereno su tutta la regione, con possibile locale transito di velature nelle ore centrali. Le temperature si manterranno su valori rigidi-invernali, non favorendo, dal punto di vista nivologico, i processi di assestamento e consolidamento del manto nevoso. Esso si presenta irregolarmente distribuito, con gli spessori maggiori localizzati in corrispondenza di conche e avvallamenti sottovento, alternati a zone fortemente erose e prive di neve. I lastroni di neve vecchia rappresentano il problema principale. Essi, poggiando su strati deboli inglobati, possono essere staccati con debole sovraccarico su molti pendii ripidi. Attività valanghiva spontanea generalmente assente. PERICOLO VALANGHE: 3 MARCATO su Retiche, 2 MODERATO su Adamello e Orobie, 1 DEBOLE su Prealpi.
Giovedì cielo generalmente sereno sui quadranti più settentrionali e possibile presenza di velature sulla fascia prealpina. L’irraggiamento notturno, unitamente all’elevata escursione termica, favoriranno i metamorfismi ricostruttivi all’interno del manto nevoso su tutti i pendii a qualsiasi esposizione. Gli strati più prossimi alla superficie saranno caratterizzati dalla presenza di cristalli sfaccettati e a calice. Inoltre la continua azione meccanica del vento determinerà il costante rimaneggiamento del manto, con formazione di lastroni di piccole e medie dimensioni, staccabili con debole sovraccarico su molti pendii ripidi. PERICOLO VALANGHE: 3 MARCATO su Retiche, 2 MODERATO su Adamello e Orobie, 1 DEBOLE su Prealpi.
Venerdì cielo generalmente sereno ovunque, e temperature rigide, con zero termico che si attesterà nelle ore centrali della giornata tra i 200 e i 400 m di quota. Continua la moderata azione meccanica del vento, il quale, agendo su un manto nevoso poco coeso e molto ricostruito, determinerà trasporto solido e formazione di nuovi lastroni. Questi accumuli, generalmente di piccole o medie dimensioni, saranno ben visibili e frequenti su molti pendii a qualsiasi esposizione. Essi, poggiando su strati deboli persistenti, potranno essere staccati con debole sovraccarico al passaggio di un singolo sci alpinista. Attività valanghiva spontanea poco probabile. PERICOLO VALANGHE: 3 MARCATO su Retiche, 2 MODERATO su Adamello e Orobie, 1 DEBOLE su Prealpi.
Fonte: Arpa Lombardia

Bollettino neve

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie