Per l’AIDAA in Valchiavenna vogliono sterminare i lupi


Comunicato stampa Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente
“Ricordiamo tutti il lupo trovato impiccato sul cartello stradale di Samolaco in Valchiavenna, ricordiamo bene l’indignazione della gente e l’isolamento degli allevatori che seppure nei loro consessi privati difendevano e giustificavano quel gesto . Ma non è bastato a farli recedere da quello che è il loro vero scopo: sterminare lupi e cinghiali, si sterminarli, perché quando in violazione delle norme nazionali ed europee sono le stesse autorità locali a dichiarare non si sa su quali basi scientifiche che i lupi non sono animali da proteggere è chiaro che dietro non c’è solo qualche allevatore esasperato ma una volontà specifica di far passare questo messaggio di morte vale a dire che i lupi sono abbattibili. Ci sono altri sistemi e a dirlo non è un manipolo di animalisti estremisti ma di esperti a livello internazionale e soprattutto i problemi in particolare a livello ambientale per quella parte della provincia di Sondrio sono ben altri e molti ancora oggi nascosti proprio nelle vicinanze di quelle località e siamo certi che se la gente che ci vive ed i turisti li conoscessero fino in fondo avrebbero la chiara percezione che i lupi sono tutt’altro che un problema ma una vera e propria risorsa”.
Nuovo avvistamento di un branco di lupi nella piana della Valchiavenna

News su Telegram o WhatsApp

Ultime Notizie