Martedì 25 gennaio 2022

Online la petizione contro la tangenzialina di Bormio

Condividi

Come prevedibile è arrivata la petizione online contro la bretella dell’Alù, la tangenzialina che dovrebbe attraversare la piana verde di Bormio. Inoltre, contestualmente è sorto anche un nuovo comitato, che si chiama “Pro Olimpiadi sostenibili – Alta Valtellina”.
I promotori ritengono che nuove strade asfaltate sfregerebbero in modo permanente la “conca d’oro di Bormio”, area tutelata e protetta da qualsivoglia opera di urbanizzazione.
Secondo l’Amministrazione Comunale di Bormio la tangenziale servirà a decongestionare il traffico in centro, per agevolare il transito da e per la Valfurva, ma anche guardando a Piatta, frazione di Valdisotto, e all’area degli impianti di risalita.
Per onor di cronaca le ultime petizioni simili (Riserva Val Masino e Ospedale Morelli le più famose) non ne hanno cambiato il destino. Ma sono in centinaia (e probabilmente migliaia) gli interessati, disposti anche a firmarla, quindi è giusto (essendo una notizia) riportarla (link diretto).
A naso nei prossimi mesi/anni si aggiungerà questo nuovo terreno di scontro ai pochi (eufemismo) già presenti in Valtellina.
Bormio, Piana dell’Alute e tangenzialina: storia e approfondimento

 

Ultime notizie