Oberwind, ieri il vento da nord ha alzato sabbia e terra

Condividi

Un curioso evento si è verificato ieri nella vicina Val Venosta, che ho ben notato dalla webcam sopra Malles, legato a quello che i venostani chiamano “Oberwind”, il vento da nord. Tutto è legato al bacino ed al canale artificiale che dalla centrale idroelettrica di Glorenza scende verso Castelbello dove si trova il “secondo salto” che sfrutta le acque provenienti dal cuore del sistema idroelettrico della Val Venosta: il lago di Resia. In questo periodo ci sono manutenzioni straordinarie che hanno necessitato lo svuotamento parziale e totale a Resia, così come delle condotte, dei canali e dei bacini a valle. Il periodo particolarmente avaro di precipitazioni ha reso il terreno molto secco, il vento da nord ha fatto il resto, alzando in aria sabbia e terra del canale e dal bacino artificiale sotto Glorenza, sabbia che ha raggiunto gli abitati sottostanti di Prato allo Stelvio, Lasa e Cengles, entrando nella Valle di Trafoi verso l’Ortles e spingendosi alle porte di Silandro invadendo anche i meleti.
Marco Trezzi

Ultime notizie