Martedì 17 maggio 2022

Nuovo crollo di materiale roccioso a Novate Mezzola

Condividi






Novate Mezzola, Nuovo crollo di materiale roccioso, il comune intende estendere il perimetro di frana attiva sino al piede del versante
La mattina del 26 aprile 2022 intorno alle 7 si è verificato un nuovo crollo di materiale roccioso in località Foppa, probabilmente causato dalle piogge che ormai da molti mesi non si verificavano. Il materiale cadendo si è frantumato lungo la parete, impattando violentemente e scheggiando vari massi posti a diverse decine di metri lungo il versante e disperdendosi nelle zone sottostanti. Fortunatamente non si sono registrati danni.
in mattinata è intervenuto il geologo effettuando un sopralluogo e verificando la situazione. Nel tardo pomeriggio un nuovo crollo si è verificato e nuovamente è stato necessario intervenire constatando che il crollo fosse avvenuto nella zona analoga a quella del mattino.
In serata si sono conclusi gli ultimi accertamenti, e il volume roccioso totale coinvolto è stato stimato in 20/30 metri cubi.
Rimane come sempre alta l’attenzione, su una situazione ormai sempre più evidente, che preoccupa non poco gli abitanti e gli amministratori di Novate Mezzola e confermata anche dagli studi approfonditi condotti dall’Universita di Milano Bicocca. Gli ultimi crolli del febbraio 2022 e i due crolli avvenuti il 26 aprile 2022 sono esattamente nell’area dove una società ha richiesto l’autorizzazione a estrarre materiale lapideo, al di sotto di un perimetro di frana attiva, che come comunicato il 25 marzo 2021 ai vari enti e come emerso nella conferenza di servizi del 5 aprile 2022 il Comune di Novate Mezzola intende estendere per evidenti ragioni fino al piede del versante.
Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime notizie