Giovedì 02 dicembre 2021

Nel week end la festa patronale di S. Bernardo in Valle di Rezzalo

Condividi

Sabato 16 e domenica 17 agosto 2014, l’Associazione “Gli Sghangherati – Giovani Frontale” in collaborazione con la Parrocchia di S. Lorenzo di Frontale, con la partecipazione dell’A.N.P.I. provinciale di Sondrio e il patrocinio del Comune di Sondalo, organizzano la tradizionale festa di S. Bernardo patrono della Valle di Rezzalo, un classico appuntamento estivo per tutti gli amanti delle feste in alpeggio, che ogni anno richiama centinaia di persone.
Programma:
Sabato 16 agosto:
– Dalle ore 19:30 cena presso area ristoro, adiacente la Chiesa di S. Bernardo.
In tarda serata si potrà assistere all’accensione dei falò nei vari alpeggi sparsi nella valle; uno spettacolo suggestivo che richiama le antiche tradizioni locali per celebrare il S. Patrono e la fine dell’estate, ormai alle porte.
Domenica 17 agosto:
– Ore 11.00 S. Messa del Patrono, seguiranno i saluti dell’Associazione Nazionale Partigiani
d’ Italia in ricordo della Resistenza combattuta in valle.
– Dalle ore 12, pranzo in alpeggio con prodotti tipici.
Novità 2014:
Domenica 17 agosto alle ore 14:30 è prevista la visita guidata alla Chiesa di S. Bernardo.
Per conoscere la storia e le leggende della caratteristica chiesetta, inserita in una delle valli più belle e suggestive del Parco Nazionale dello Stelvio.
L’ evento è inserito nell’iniziativa culturale “Chiese Aperte in Alta Valtellina”, promossa dalla Comunità Montana Alta valle e i Comuni del Comprensorio.
IMPORTANTE: Per la buona riuscita della manifestazione, per il rispetto verso i luoghi, la natura e la fauna e per permettere a tutte le persone di poter fare delle passeggiate e godersi una bella giornata in Valle di Rezzalo, SI INVITANO tutti i partecipanti che vogliono raggiungere il luogo della festa con mezzi motorizzati, di EVITARE IL TRANSITO dalle ore 10:00 alle ore 16:00 di domenica 18 agosto.
La Valle di Rezzalo, perla del Parco Nazionale dello Stelvio, conserva ancora oggi l’aspetto tradizionale di un tempo, con baite tipiche in legno e sasso e una ricchezza di flora e fauna di grande fascino e interesse naturalistico.
I suoi pittoreschi paesaggi, la natura selvaggia e i facili sentieri ne fanno una metà prediletta per tutti gli amanti della montagna, delle escursioni, della mountain bike e dello sci d’alpinismo in inverno.
Fonte: Pro Loco Sondalo

Lascia un commento

*

Ultime notizie