Modifica mutuo 2023: le condizioni per accedere


Mutuo da tasso variabile a fisso
Tra gli emendamenti inseriti dal Governo nella manovra di bilancio è prevista, dal 2023, la modifica mutuo da variabile a fisso.
L’anno prossimo quindi sarà possibile richiedere alla propria banca la modifica del mutuo stipulato in passato, passando dal tasso variabile a quello fisso..
Questo emendamento attinge da un precedente decreto sviluppo del Governo nel 2011 (Legge 70/2011) che in pratica tornerà attivo con termini riaperti fino al 31 dicembre 2023.

Le condizioni per accedere
Il passaggio da variabile a fisso potrà essere richiesto da tutti gli intestatari di mutui a tasso variabile, con ISEE fino a 35.000 euro, titolari di un mutuo non superiore a 200.000 euro e che non abbiano avuto in passato ritardi nel pagamento delle rate del mutuo.

News su Telegram o WhatsApp

Ultime Notizie