Musica sotto le stelle a Lanzada con i big degli anni Sessanta e Settanta

Condividi

Sabato 10 agosto 2019 l’ormai tradizionale “concerto sotto le stelle di Lanzada” ospita “I Cugini di Campagna” e Gian Pieretti.
L’appuntamento, a ingresso libero, è per le ore 20:45 presso il piazzale di via Palù della località turistica della Valmalenco.
Gian Pieretti, pseudonimo di Dante Luca Pieretti, è un cantautore italiano e ha collaborato con gli artisti più famosi degli ultimi quarant’anni di musica leggera. Tra i successi di Gian Pieretti: “Pietre”, “Il vento dell’est” e “Felicità, felicità”.
L’avventura de “I Cugini di Campagna” inizia tanto tempo fa, quando papà Dante decise di spedire Ivano al coro della Cappella Sistina sotto la direzione di mons. Bartolucci, per dissuaderlo dalla tentazione di pescare continuamente gli spicci di Fontana di Trevi con la calamita. Formatosi direttore d’orchestra 19 anni raccoglie la proposta del gemello Silvano di fondare un gruppo, ed ecco nascere “Il ballo di Peppe”, brano scirtto da Giancarlo Guardabassi e Fabio Germani,figlio di Ferdinando organista personale di Papa Giovanni XXIII. Il Ballo di Peppe fu la storica sigla di “Alto gradimento” il programma cult di Gianni Boncompagni e Renzo Arbore che, in quegli anni, tanta compagnia fece agli italiani sintonizzati all’ora di pranzo. Con “Anima mia”, nel 1973, la consacrazione, e il caratteristico outfit luccicante, ma soprattutto la nascita di un brano pioneristico per le tecnologie dell’epoca: la grande novità del falsetto infatti veniva spesso supportata dal registro di voce piena di Ivano oltre a quella di F. Paulin per dare una interezza alla melodia che era allora difficile da cogliere coi mezzi dell’epoca. Ma anima mia di pienezza ne ha portata a moltissimi altri artisti che hanno deciso di riproporla nella loro lingua, come Dalila, Frank Sinatra, Abba, Claudio Baglioni, etc rimanendo nella storia come una melodia tra le più felici e le più versatili di sempre. A seguire l’ingresso di G. Brandi, anche gli altri grandi successi del calibro di “Un’altra donna”, “Innamorata”, “64 anni” e tantissimi altri. Dopo l’uscita di Paulin (1977) ecco entrare P. Manners, cantante/chitarrista continuano a fecondare successi come “No tu no” “Meravigliosamente” “Dentro l’anima” “Solo con te” e molti altri, e lo storico album ” Metallo”che li fa affacciare alla grande al decennio successivo. Proprio la forza di questa grandi canzoni e delle successive porta i cugini lungo la strada del successo anche durante gli anni che che seguirono, con M. Occhetti, in arte Kim, e N. Luciani con G. Storelli alle tastiere. Il tutto passando per la grande trasmissione “Anima mia” di Fazio e Baglioni del 1997. Il nuovo corso dei Cugini di Campagna inizia con Tiziano Leonardi alle tastiere, Silvano Michetti alle percussioni, e la voce angelica di Daniel Colangeli.

Cosa fare Lanzada

Museo minerario e mineralogico della Bagnada

News su WhatsApp e Telegram
Viabilità
Eventi
Meteo
Pubblicità

Lascia un commento

*

Ultime notizie