Novembre 26, 2022 20:34

L’inceneritore di rifiuti domestico è illegale


La vecchia abitudine di bruciare residui di ogni genere in casa e fuori è, oltre che dannosa per l’ambiente, una combustione considerata illegale.

La legge vieta la combustione di rifiuti all’aperto e utilizzare il riscaldamento a legna come inceneritore di rifiuti in modo incontrollato perché rappresentano una fonte di inquinanti pericolosi per la salute e frequentemente un fattore di disturbo per il vicinato, provocando l’emissione di sostanze nocive come metalli pesanti, diossine, furani e formaldeide.

I camini domestici, inoltre, sono montati ad altezze modeste e il danno che provocano queste emissioni ricadono nelle immediate vicinanze. Senza contare che i residui generati in questo modo danneggiano anche l’impianto di riscaldamento.

A titolo di esempio non è permesso bruciare giornali, riviste, carta, materiale sintetico di imballaggi, contenitori per bevande a lunga conservazione, cartoni, plastiche, scarti di falegnameria, legno di imballaggi, legna verniciata, scarti di legno da cantieri legno usato ricavato da demolizioni, risanamenti e rinnovamenti di edifici.

News su Telegram o WhatsApp

Ultime Notizie