Legna tonda o spaccata per accendere camino e stufa?

Crea la catasta per l’accensione usando pezzi spaccati anziché tondi. La corteccia protegge gli alberi dagli incendi, quindi un pezzo tondo brucia molto peggio di un pezzo spaccato.

DALL’ALTO – Ricordati di accendere dall’alto senza carta o ramaglia.

CALORE – La regolazione dell’energia liberata dalla combustione si ottiene variando la quantità di legna, non facendola bruciare più lentamente. Il calore liberato da una combustione viva deve essere accumulato in materiali che posso trasferirlo più lentamente: ed. refrattario o pietra nella stufa, muratura interna dell’edificio.

TONDA – La legna tonda, almeno inizialmente, produce fiamme solo dalle superfici di taglio, le uniche che consentono ai gas sviluppati dal legno di mescolarsi con l’ossigeno e bruciare. Quindi il rapporto tra volume del combustibile e superficie di scambio su cui la combustione avviene è molto più sfavorevole in un pezzo tondo che in uno spaccato. In quest’ultimo la combustione avviene quindi in maniera più completa ed ecologica.

News su Telegram o WhatsApp
Scarica la nostra APP Android

Ultime Notizie