Venerdì 27 maggio 2022

Il coprifuoco delle domeniche valtellinesi e valchiavennasche

Condividi

Dopo aver visto le foto scattate oggi pomeriggio da Stefano Pini, precisamente alle ore 14.00, nelle vie centrali di Chiavenna (via Dolzino, Piazza Bertacchi), non si può che condividere il suo quesito: “ma dove siete finiti tutti?”.
Al di là dell’ironia l’intervento di Pini fa davvero riflettere, e non parliamo solo di Chiavenna, che grazie a queste immagini è lo spunto per una riflessione più ampia e provinciale, il fatto che sempre più spesso capiti di osservare di domenica, anche grazie ai social che ne sono l’espressione 2.0, tanti, troppi paesi o piccole cittadine della Valtellina e della Valchiavenna (escludendo le sedi degli impianti di risalita) praticamente deserte e parcheggi degli ipermercati (e attività simili) pieni.
Un cortocircuito economico, sociale e culturale che il turismo locale non può più accettare e contro il quale dovrebbe battersi, prima di tutto finendo di dividersi in mille rivoli.


News su WhatsApp e Telegram
Viabilità
Eventi
Meteo
Webcam
Pubblicità

Lascia un commento

*

Ultime notizie