Auto contromano sulla statale 38, frontale evitato per un soffio

Condividi





Ormai non fa più notizia. Per quanto spesso succede. E la cosa è grave.
Ma molto meno di quello che prima o poi succederà, se non vi verrà posto rimedio.
Parliamo delle auto in contromano sulle strade statali in e per/dalla Valtellina.
Oggi (vedi foto) altro episodio da rabbrividire. Stavolta sulla strada statale 38 tra Cosio Valtellino e Piantedo dove un autista della Tecno CT Ferramenta ha rischiato un frontale con un’auto che procedeva in senso opposto sulla corsia di sorpasso.
E grazie alla “Storia” pubblicata sui social dall’azienda e che ci è stata girata dai nostri lettori la possiamo pubblicare.
A quando il prossimo episodio?

La notizia del 7 ottobre
Una cronologia che speriamo finisca presto, quella del racconto delle auto in contromano sulle statali 36 e 38, nei tratti a due corsie per carreggiata.
L’ultima, in ordine di tempo, ma basta scorrere la notizia per leggere delle molte altre volte che è successo, è avvenuta martedì 5 ottobre al Trivio di Fuentes dove una Ford Fiesta ha proceduto in direzione Morbegno nella carreggiata sbagliata, con luci accese verso le 17:30 e in corsia di sorpasso. A una velocità stimata di 90 km/h.
Stavolta la notizia è, se così si può dire, non il mancato scontro, che è stato ancora una volta frutto del caso, ma il fatto che il fatto è stato ripreso dalla videocamera montata sul mezzo che ha incrociato il pirata della strada.
Grazie al canturino Andrea Marzorati che ha pubblicato su Facebook il momento in cui ha visto arrivare davanti a sé la Fiesta è palese cosa abbia rischiato non solo lui, ma tutti coloro che si trovavano a passare dalla statale 38 in quel momento.
La notizia del 31 maggio 2o21
È successo di nuovo. Stavolta sulla strada statale 38. Non abbiamo fatto in tempo a segnalarlo ai lettori, ma ieri sera, verso le 19:30, alcuni iscritti al servizio WhatsApp ci hanno scritto di avere visto e incontrato un’auto in contromano sul tratto Colico-Morbegno, in direzione nord. Anche stavolta, fortunatamente, non è successo nulla di grave, ma rimane a dir poco incredibile che avvenimenti come questi siano frequenti e per niente isolati. Soprattutto che non vi venga posto rimedio perché evidentemente ci sono delle falle nel sistema.
La notizia del 21 aprile 2021
Momenti di vero pericolo pochi minuti fa, e immaginiamo anche di terrore per i protagonisti dell’episodio, sulla statale 36. Poco dopo le 18 un lettore (iscritto al servizio WhatsApp) ci ha informato di avere appena incrociato nella galleria dopo Abbadia Lariana, in direzione nord, una macchina che procedeva contromano. Alessandro Baricci, di Mornago (VA), ci ha raccontato di avere evitato il pirata della strada per un pelo. Il suo commento, tra lo sbalordito e lo sbigottito è stato: “Non riesco a capire da dove sia entrato sulla statale 36, a meno che non abbia fatto un’inversione a u in un parcheggio laterale”.
Non è la prima volta che si sente parlare di episodi simili. Di certo il rischio di raccontare una tragedia invece che di uno spavento è stato alto.
Crediamo ci siano le telecamere che avranno ripreso la follia automobilistica che Baricci ci ha dettagliato, ma sarebbe opportuno capire come fa una macchina, ovviamente per errore, a immettersi contromano su una delle strade più trafficate, e quindi pericolose, d’Italia.
Altre testimonianze per episodi simili
Alessandro Fumagalli ci scrive che il 30 marzo analogo episodio gli è capitato, ma in questo caso sulla nuova strada statale 38, dove ha incontrato un autotreno in contromano, in direzione sud, a Regoledo di Cosio.
Roberto Scortaioli di Cosio Valtellino ci scrive: “anche a me è capitato tre anni fa sulla strada statale 36 ad Abbadia Lariana dopo il distributore. Aandavo verso Lecco quando ad un certo punto vedo un pulmino trasformato in camper venirmi incontro. Ho frenato di colpo, si trattava di un ragazzo straniero, penso olandese dalla targa del mezzo. Ha inchiodato anche lui, ha fatto un’inversione a u ed è ripartito senza neanche scusarsi… Comunque mi è andata bene perché erano le 4 del mattino e non c’erano altre auto sulla carreggiata”.
Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime notizie