Giovedì 02 dicembre 2021

Gavia, Mortirolo e S. Cristina croce e delizia della Granfondo Giordana

Condividi

PASSO MORTIROLO Tutto è pronto ad Aprica e dintorni per la 10.a edizione della Granfondo Internazionale Giordana, che scatterà domenica alle 7.30 e porterà migliaia di appassionati su salite leggendarie della storia del ciclismo come Gavia e Mortirolo. In queste ore lo staff del GS Alpi e gli uomini della Forestale stanno ultimando la pulizia della strada del Mortirolo e patron Vittorio Mevio assicura che anche agli oltre 2600 metri del Passo Gavia le condizioni del tracciato sono ottimali e lo scenario è “da cartolina”. Le rampe del Gavia saranno le prime ad essere affrontate, sia dai partecipanti che sceglieranno l’itinerario “granfondo” da 175 km e 4500 metri di dislivello sia da chi opterà per il “mediofondo” di 155 km e 3600 metri di dislivello. Entrambi i percorsi prevedono poi la scalata al Passo del Mortirolo dal versante di Mazzo di Valtellina, salita tanto impegnativa quanto famosa, mentre gli “stakanovisti” del lungo dovranno vedersela anche con il valico Santa Cristina prima della finish line di Aprica e del meritato pasta party finale. Il GS Alpi propone anche un terzo tracciato, un po’ più morbido dei primi due: il “fondo” di 85 km con le salite del Mortirolo dal versante di Monno e del Santa Cristina. Inoltre, il comitato organizzatore allestirà la cronoscalata del Passo del Mortirolo: sia sul versante di Mazzo di Valtellina (granfondo-mediofondo) sia su quello di Monno (fondo), infatti, verranno registrati i tempi di tutti gli atleti.
La partenza è fissata per tutti alle 7.30 da Aprica e le note della Fanfara dei Bersaglieri di Morbegno accompagneranno lo start della 10.a edizione della Granfondo Internazionale Giordana. Proprio per celebrare al meglio il decennale il GS Alpi ha preparato un ricco menù di eventi che animeranno il week end della manifestazione. Venerdì alle 14.00 aprono gli stand dell’expo area che per tutto il fine settimana proporrà agli appassionati tante novità dal mondo delle due ruote. Sabato alle 17.00 è in programma la premiazione dei “Fedelissimi” della Granfondo, i cicloamatori che hanno completato tutte le nove edizioni della “GF Giordana”. Alle 17.30, presso la Sala Congressi del Centro Direzionale di Aprica, è previsto il briefing pre-gara, aperto a tutti i partecipanti, dove lo staff del GS Alpi illustrerà i dettagli tecnici dell’evento, mentre il menù della vigilia si concluderà alle 21.00 con la festa del decennale ed il concerto delle Fontane Danzanti nel centro di Aprica. L’apertura delle griglie di partenza è prevista per le 6.30 di domenica mattina, mentre la gara, come detto, partirà alle 7.30.
Le iscrizioni alla granfondo hanno quasi raggiunto la quota “massima” di 3000 partecipanti e per accaparrarsi gli ultimi posti rimasti sarà possibile registrarsi in loco a partire da venerdì pomeriggio. La “GF Giordana” si conferma Internazionale a tutti gli effetti, perché oltre alle migliaia di atleti italiani saranno al via della gara anche centinaia di stranieri provenienti da tanti stati diversi. Australia, Turchia, Repubblica Ceca, Belgio, Gran Bretagna, Olanda e Stati Uniti sono solo alcune delle nazionalità rappresentate alla granfondo di domenica. L’ospite d’onore della manifestazione sarà l’assessore allo sport della Regione Lombardia Antonio Rossi, olimpionico di canoa e appassionato di granfondo. Assieme a lui, nelle prime file della griglia di partenza, non mancheranno nemmeno i tanti “big” del panorama ciclofondistico italiano che puntano ad un successo prestigioso sulle strade della GF Internazionale Giordana come i vari Federico Cerri, Roberto Cunico, Devis Miorin, Igor Zanetti, Simone Orsucci, Matteo Bordignon o, fra le donne, Claudia Gentili, Astrid Schartmueller, Claudia Avanzi e Valentina Gallo.
Fonte: Ufficio stampa

Lascia un commento

*

Ultime notizie