Venerdì 27 maggio 2022

Esteso il controllo valanghe sulla strada statale 36

Condividi

Accordo tra ANAS e Comunità Montana della Valchiavenna il cui nivologo controllerà la strada anche tra Pianazzo e Montespluga
Una bella notizia giunge dalla Valle Spluga, sperando che il nuovo sistema di monitoraggio delle valanghe sulla statale 36 possa realmente dare possibilità di maggiori aperture, durante il periodo invernale, alla statale tra Pianazzo e Montespluga.

UN SECOLO FA – Per le strade in montagna chiudere e togliersi ogni responsabilità è sempre più facile che far conoscere al cittadino come comportarsi insieme a rischi e pericoli che si corrono alla guida nella stagione invernale. La strada dello Spluga è da decenni gestita in questo modo poco consono ai giorni nostri. Basti pensare che fino ad un secolo fa era normalmente percorribile in inverno, grazie alle abilità costruttive del Donegani.

L’OBIETTIVO – Il vero punto di arrivo deve essere però l’apertura invernale dello Spluga, riaprendo la vecchia galleria sopra la Berghaus e bypassando la pista sopra Splugen. La Svizzera non ci sente perché non abbiamo mai avuto nessuno in grado di dissuaderli dalle loro convinzioni. Come la strada era aperta nel 1850 lo può essere anche oggi, abbassando anche i rischi con le tecnologie e le conoscenze ora a disposizione.
Marco Trezzi

L’arco dello Stuz, il genio di Donegani nel costruire in ambiente ostile

Ultime notizie