Domenica 05 dicembre 2021

Domenica cielo in prevalenza sereno per tutta la giornata

Condividi

Pozza di Molina SITUAZIONE. Correnti di aria umida affluiscono oggi in direzione dell’arco alpino determinando sulle montagne lombarde nuvolosità anche estesa, soprattutto sui settori occidentali. Il manto nevoso presenta in generale spessori esigui e basse tensioni interne, esso è caratterizzato da una distribuzione molto irregolare con zone fortemente erose alternate a locali accumuli, specialmente in conche ed avvallamenti sottovento. La situazione meteorologica prevista non apporterà sostanziali variazioni alla stabilità del manto nevoso; il gradiente termico negli strati più superficiali risulta ridimensionato. Il problema principale è rappresentato dai lastroni di neve vecchia localmente inglobati, caratterizzati da elevata coesione e durezza in continua fase di indebolimento in particolare sui versanti in ombra, ma poggianti su strati deboli a cristalli angolari; questi, su alcuni pendii ripidi e non sempre localizzabili, possono essere staccati anche con debole sovraccarico. Attività valanghiva spontanea generalmente da escludere. PERICOLO VALANGHE: 2 MODERATO su Retiche, 1 DEBOLE sugli altri settori.
Domenica cielo in prevalenza sereno per tutta la giornata. L’andamento termico favorirà gradualmente il rallentamento dei processi di ricostruzione dei cristalli di neve negli strati superficiali. Sui versanti soleggiati più ripidi si formeranno delle croste da rigelo. Il problema principale sarà rappresentato dai lastroni di neve vecchia localmente inglobati, caratterizzati da elevata coesione e durezza in continua fase di indebolimento in particolare sui versanti in ombra, ma poggianti su strati deboli a cristalli angolari; questi, su alcuni pendii ripidi e non sempre localizzabili, potranno essere staccati anche con debole sovraccarico. Attività valanghiva spontanea generalmente da escludere. PERICOLO VALANGHE: 2 MODERATO su Retiche, 1 DEBOLE sugli altri settori.
Lunedì cielo irregolarmente nuvoloso, con possibili maggiori addensamenti al mattino. Il problema maggiore relativo alla stabilità del manto nevoso è rappresentato dai lastroni di neve vecchia localmente inglobati, caratterizzati da elevata coesione e durezza in continua fase di indebolimento in particolare sui versanti in ombra, ma poggianti su strati deboli a cristalli angolari; questi, su alcuni pendii ripidi e non sempre localizzabili, potranno essere staccati anche con debole sovraccarico. Attività valanghiva spontanea generalmente da escludere. PERICOLO VALANGHE: 2 MODERATO su Retiche, 1 DEBOLE sugli altri settori.
Fonte: Arpa Lombardia

Bollettino neve

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie