Giovedì 02 dicembre 2021

Domani previsti fino a 60 cm di neve a 2000 m

Condividi

Val di Rezzalo Un flusso di correnti occidentali convoglierà aria umida in direzione dell’arco alpino, soprattutto nella giornata di martedì. Oggi, sulle nostre montagne, nuvolosità variabile in progressiva intensificazione dal pomeriggio; nella notte inizio delle precipitazioni. Il manto nevoso è per lo più stabilizzato al primo mattino con croste superficiali portanti a sud che tenderanno ad indebolirsi parzialmente con l’irraggiamento solare. A nord in quota permangono strati deboli interni; distacchi di vecchi lastroni da vento inglobati, in singoli casi anche di medie dimensioni, possono ancora essere provocati in generale con forte sovraccarico su alcuni pendii ripidi. Distacchi spontanei sono poco probabili. PERICOLO VALANGHE: 1 DEBOLE sulle Prealpi e Orobie occidentali; 2 MODERATO sui restanti settori.
Martedì molto nuvoloso o coperto con precipitazioni diffuse, generalmente moderate ma localmente anche forti in particolare su Orobie centrali, e Retiche centro-occidentali. Limite delle nevicate a 1000-1200 metri. Intorno ai 2000 metri di quota sono previsti da 30 a 60 cm di neve. La nuova neve andrà a depositarsi su superfici compatte sui versanti meridionali mentre sui pendii in quota più in ombra su strati superficiali a debole coesione. I forti venti che accompagneranno le precipitazioni determineranno la formazione di accumuli e lastroni nelle zone preferenziali di deposito. Il distacco di tali lastroni sarà possibile con debole sovraccarico a tutte le esposizioni. Saranno inoltre possibili scaricamenti e valanghe spontanee di superficie soprattutto sui versanti esposti a sud. PERICOLO VALANGHE: 2 MODERATO sulle Prealpi , 3 MARCATO sui restanti settori.
Mercoledì su tutti i settori cielo generalmente poco nuvoloso; solamente lungo le creste di confine al primo mattino possibile nevischio portato dai venti settentrionali. Il persistere di venti sostenuti determinerà l’incremento e la formazione di accumuli e lastroni nelle zone preferenziali di deposito. Il distacco di tali lastroni sarà possibile con debole sovraccarico a tutte le esposizioni. Saranno inoltre possibili scaricamenti e valanghe spontanee di superficie anche di medie dimensioni soprattutto sui versanti piu esposti a insolazione. PERICOLO VALANGHE: 2 MODERATO sulle Prealpi , 3 MARCATO sui restanti settori.
Fonte: Arpa Lombardia

Bollettino neve

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie