Domenica 05 dicembre 2021

Domani previsti 5-15 cm di neve fino a 800 m

Condividi

Savogno Correnti atlantiche oggi, poi mediterranee, interesseranno le regioni alpine, determinando condizioni di tempo a tratti instabile fino a lunedì. Oggi cielo molto nuvoloso con copertura più intensa nelle ore centrali accompagnata da deboli precipitazioni nevose (5-10 cm) e limite delle nevicate intorno a 800-1000 m. Dalla serata temporanee ampie schiarite e abbassamento delle temperature. Il manto nevoso presenta uno strato superficiale di neve recente, con spessori variabili da 30 a oltre 50 cm intorno a 2000 m di quota. Al di sopra del limite del bosco, in canali ed avvallamenti nonché sui pendii in prossimità delle creste, nuovi soffici lastroni poggiano su strati scarsamente consolidati. Con ulteriore sovraccarico di neve ventata e nuove precipitazioni sono probabili distacchi di valanghe a debole o media coesione di piccole e medie dimensioni; su ampi pendii non sono da escludere singole grandi valanghe. Su molti pendii ripidi il distacco è possibile al passaggio di un singolo sciatore od escursionista. PERICOLO VALANGHE: 2 MODERATO su Prealpi Occidentali. 3 MARCATO su restanti settori.
Domenica nubi medioalte al primo mattino poi, dalla tarda mattinata, cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni nevose previste di 5-15 cm con limite intorno a 800-1000 m. Le recenti nevicate, fra loro sovrapposte ed abbastanza legate, poggiano su vecchie superfici fredde e strati con deboli resistenze; ciò comporterà un cattivo consolidamento generale con possibilità di provocare distacchi di medie dimensioni al passaggio di singoli escursionisti, in particolare in canali e ampi pendii vicini alle dorsali, dove le superfici di neve vecchia erano più uniformi. Probabili scaricamenti specie durante le nevicate e possibili distacchi spontanei di medie dimensioni, ma su ampi pendii non sono da escludere anche singole grandi valanghe. PERICOLO VALANGHE: 2 MODERATO su Prealpi Occidentali. 3 MARCATO sui restanti settori.
Lunedì al mattino cielo molto nuvoloso, con addensamenti sulle creste retiche, e residue precipitazioni nevose oltre 800-1000 m; nel corso della giornata qualche schiarita e copertura medioalta irregolare. Oltre il limite del bosco, la neve fresca più recente verrà ridistribuita dall’attività eolica ed andrà ad alimentare le zone di accumulo; in canali, avvallamenti e su ampi pendii ripidi al di sotto delle creste e dorsali soffici lastroni potranno cedere al passaggio di un singolo sciatore od escursionista. Il manto nevoso, generalmente poco consolidato, potrà essere interessato da scaricamenti e distacchi spontanei di medie dimensioni. PERICOLO VALANGHE: 2 MODERATO su Prealpi Occidentali. 3 MARCATO sui restanti settori.
Fonte: Arpa Lombardia

Bollettino neve

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie