Mercoledì 26 gennaio 2022

Mascherine FFP2, come riconoscere quelle a norma

Condividi


Con gli ultimi provvedimenti le mascherine FFP2 sono diventate fondamentali in molti ambiti. Anche per questo è importante saperle riconoscere come affidabili e dai requisiti regolari, quando le compriamo. Le FFP2 sono dispositivi di protezione individuale e devono essere certificate in base ai requisiti della norma tecnica EN 149:2001 e quindi marchiate CE. Le mascherine immesse sul mercato devono riportare il riferimento alla EN 149 e il marchio CE seguito dal numero dell’ente di certificazione. L’elenco dei dispositivi medici notificati nel sistema “Banca dati dei dispositivi medici” è disponibile al pubblico per agevolare la diffusione e l’utilizzo del numero di iscrizione nella banca dati del Ministero della salute aggiornata settimanalmente
L’ente che le ha certificate lo troviamo nel codice di 4 lettere che accompagna il marchio CE, che può essere verificato attraverso il database della Commissione Europea. Dove si può controllare l’appartenenza del codice di 4 cifre ad un ente autorizzato alla certificazione di dispositivi di protezione individuale. Il certificato UE da verificare deve contenere almeno le seguenti informazioni: “Le mascherine FFP2 sono dispositivi di protezione individuale che proteggono le vie respiratorie da particelle non oleose come polvere, polline, polvere industriale, virus e particelle sottili di inquinamento dell’aria (PM2.5)”.

Ultime notizie