Domenica 05 dicembre 2021

Come funziona l’obbligo di green pass per sciare

Condividi





Ha fatto sicuramente notizia l’ufficialità di ieri relativa alla decisione svizzera di non richiedere il green pass sugli impianti di risalita rossocrociati.
Ma certificato verde non va confuso con obbligo vaccinale. Si potrà sciare in Italia, esattamente come nella Confederazione Elvetica, eseguendo un tampone, che deve ovviamente risultare negativo, entro 72 ore dall’ingresso sulle piste. Infatti il green pass viene concesso anche in questo caso. Se come spesso capita in Valtellina si valuta di andare a sciare nel fine settimana basterà effettuare un tampone il venerdì pomeriggio/sera.
Da gennaio assicurazione obbligatoria per sciare in Italia
Da tenere presente inoltre il protocollo che i principali enti della montagna hanno siglato per regolamentare l’utilizzo degli impianti di risalita per tutti, compresi gli sciatori amatoriali e non agonisti. Testualmente. “Ai fini dell’accesso agli impianti sarà necessario possedere la certificazione verde covid 19 secondo le regole della normativa vigente (fino al compimento del dodicesimo anno di età, la certificazione verde non è obbligatoria, salvo eventuali diverse disposizioni di legge) e sarà fondamentale favorire il più possibile la vendita online” per gli accessi agli impianti  per potere gestire al meglio gli accessi.
Dal 2022 in vigore l’alcol test sulle piste da sci
Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime notizie