Come evitare che prenda fuoco l’albero di Natale


Ogni anno sono migliaia gli incendi domestici che partono dagli alberi di Natale. Quasi sempre a causa di non adeguata attenzione nel loro allestimento per quanto riguarda controlli e sicurezza.
Spesso la preparazione degli addobbi natalizi consta dal semplice riprendere le decorazioni inscatolate l’anno prima e nelle condizioni nelle quali sono state riposte vengono adoperate nuovamente senza andare troppo per il sottile.
Se ad esempio si usano alberi artificiali devono possedere la certificazione, la classe di reazione al fuoco bassa, che non deve essere superiore a 1, dato che assicura l’abbattimento dei rischi di incendi.
Se l’albero di Natale è invece vero, deve essere bello verde e con aghi freschi. Quest’ultimo non devono cadere al minimo tocco. Importante è il suo posizionamento in luogo sicuro dove non intralci le vie d’uscita.
Importante lasciare spazio (almeno 5 cm di tronco) tra il pavimento e i rami, tagliando quindi i rami più bassi. Sempre raccomandabile mantenere umido piedistallo o base dell’albero bagnandoli tutti i giorni, Fondamentale invece è tenerlo ad una distanza di almeno 10 cm da fonti di calore come stufe, camini, termosifoni, candele o lampade.
Ma si deve prestare attenzione anche alle luci di Natale per evitare che causino incendi in casa.
Tanto per iniziare non usando candele per decorare l’albero e facendo attenzione ai cavi elettrici usurati che in caso vanno sempre sostituiti. Poi usare luci da interno o da esterno a seconda di dove le si posiziona, preferendole a basso voltaggio e, soprattutto, certificate CE.
Ma la cosa più importante di tutte è spegnerle prima di dormire o di uscire di casa.

News su Telegram o WhatsApp

Ultime Notizie