Camminare per immergersi nella natura

Condividi

camminare naturaUn grande filosofo diceva che i più grandi pensieri nascono mentre si cammina nella Natura. Oggi sembra che in montagna se non corri, se non scali, non fai ripido, se non hai strava, non sei nessuno, non sei degno di avere seguito. Strana la società odierna, almeno ai miei occhi. Cassin, alla veneranda età di 90 anni, diceva che il vero amante della montagna non è l’alpinista, ma l’escursionista. Questa frase forse racchiude una verità, perché non c’è nulla come il semplice camminare per immergersi con l’anima nella montagna, nella Natura.
Siamo una società di frequentatori di montagne fondata sui gradi, sulle pendenze, sui ”cancelli”, tutto è trasformato in sfida, ridotto all’atto sportivo, questa cosa mi rattrista, forse è anche per questo che detesto correre, arrampicare o fare gare, perché mi sembra di vivere male la montagna, mi sembra di trasformarla in una palestra, in cerca più della sfida con me stesso e con gli altri più che per il contatto con la Natura. Come spesso accade in estate, quando purtroppo la Dama Bianca non è presente, cammino senza una meta, solo con la grandiosità di quello che mi circonda.
Marco Trezzi


Ultime notizie