Mercoledì 08 dicembre 2021

A Bormio il forum giuridico europeo della neve

Condividi

Bormio Si svolge a Bormio sabato 3 dicembre l’ottava edizione del Forum giuridico europeo della neve, l’ormai tradizionale convegno valtellinese che mette a confronto le legislazioni che regolamentano gli sport di montagna nei diversi paesi della Ue.
Regole condivise, regole razionali, regole uguali per tutti. Si può sintetizzare così il messaggio che fin dalle sue origini ha lanciato il Forum giuridico europeo della neve, l’importante congresso che riunisce in Valtellina giuristi e professionisti specializzati nei problemi legati alla montagna e agli sport invernali.
Lo scopo è duplice. Il primo: mettere a confronto le diverse legislazioni nazionali dei paesi membri della Ue in modo da coglierne la specificità legata al territorio, con le sue particolari esigenze e le sue culture. Secondo: richiamare l’attenzione dei legislatori sulla necessità di adottare – laddove è possibile – leggi comuni, così come si è fatto per il codice della strada.
L’appuntamento è fissato per sabato 3 dicembre all’Auditorium Ski College G.W. Leibniz a Bormio. Si inizia alle nove di mattina e si continua fino alle diciannove. Nel corso della giornata, si parlerà soprattutto di sicurezza in montagna, di gestione del rischio nelle aree sciabili e dei risarcimenti in caso di incidente. Ma si affronteranno anche temi come la responsabilità di chi organizza le gare dilettantesche, la circolazione delle motoslitte sui campi da sci, il soccorso in elicottero, il ruolo della polizia di Stato, il doping negli sport invernali…
Ad alternarsi al tavolo del congresso, sotto la guida del presidente de convengo Carlo Bruccoleri, sono i più autorevoli esperti europei in questo settore, fra cui Ignacio Arroyo e Federico Fernández de Buján (Spagna), Michel Bailly (Francia), Heinz Walter Mathys (Svizzera), Tanja Marušič (Svizzera), Pieter De Tavernier (Olanda) e Herbert Gshöpf (Austria). Quest’ultimo in particolare, assente nelle ultime due edizioni, è un felice ritorno, sia per la sua autorevolezza di studioso sia per l’importanza dell’Austria per l’industria degli sporti invernali.
A essi si affiancheranno gli italiani Waldemaro Flick, Jacopo Tognon, Marisella Chevallard, Paolo Della Torre, Marco Del Zotto, Tino Palestra, Lina Musumarra, Mario Ulisse Porta, Paride Gianmoena, Ettore Tacchini, Annibale Salsa, Lucia Gizzi ed Elvira Antonelli.
Nato nel 2005 sull’onda dei Mondiali di sci alpino tenutisi quell’anno in Valtellina, il Forum Giuridico Europeo della Neve ha cambiato la sua cadenza nell’ultimo decennio da annuale a biennale. Ma rimane un evento unico nel suo genere, che ha suscitato un crescente interesse fra gli addetti ai lavori. La ragione? Il Forum va a toccare i punti nevralgici dell’industria turistica. È chiaro infatti che la globalizzazione e le nuove discipline sportive diffusesi negli ultimi anni suscitano nuove sfide per gli operatori della montagna: i turisti e gli appassionati, per esempio, si spostano da una località all’altra ma non è detto che conoscano le regole vigenti in quel determinato luogo.
A conferma dell’importanza internazionale del convegno è da ricordare che la sua partecipazione da parte di avvocati e praticanti dà diritto a sei crediti formativi. Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito del Forum http://www.bormioforumneve.eu dove, oltre al programma dettagliato del 2016, è possibile consultare e scaricare le relazioni e i documenti delle passate edizioni.

Dormire Bormio


Hotel Daniela**
Hotel Quarto Pirovano***
Rezia Hotel****
Hotel Baita Clementi****
Miramonti Park Hotel****

Mangiare Bormio


Ristorante Rezia Hotel

Cosa fare Bormio


Bormio Ski
Bormio Bike
Bormio Terme
Scuola Sci e Snowboard Pirovano

Shopping Bormio


Enoteca Birroteca Vino4u
Latteria di Bormio

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie