Dicembre 2, 2022 06:19

Bonus stufa a pellet 2022, ecobonus e bonus ristrutturazione edilizia

Passare dal gas alle biomasse per impianti di piccole dimensioni offre delle agevolazioni fiscali. Una di queste è il bonus stufe a pellet destinato alla sostituzione di vecchie stufe con altre di nuova generazione. Quindi alla produzione di energia termica da fonti rinnovabili.

Il bonus stufe a pellet prevede un contributo del 65% della spesa sostenuta qualora si vada a sostituire un impianto di riscaldamento a gas con un altro alimentato a pellet. L’agevolazione è richiedibile al Gestore Servizi Energetici (gse.it) che gestisce il conto termico, presentando la domanda online alla fine dei lavori svolti, allegando la documentazione dell’installazione del nuovo impianto e le fatture di spesa. Il contributo spettante verrà accreditato in una soluzione fino a 5mila euro, altrimenti in due rate annuali.

Bonus stufe a pellet Lombardia 
Per chi possiede già un impianto di riscaldamento a pellet, ma obsoleto, e vuole sostituirlo con uno di ultima generazione sono disponibili incentivi regionali.
Regione Lombardia differenzia il contributo a seconda dell’altezza del comune. Ssopra i 300 metri sono incentivati anche gli impianti a 4 stelle, purché con valori di polveri sottili non superiori ai 20 mg/Nm3. Nei comuni più bassi il contributo è riconosciuto solo per gli impianti a 5 stelle con valori di polveri sottili non superiori a 15 mg/Nm3.

Ecobonus e bonus ristrutturazione edilizia
Il primo prevede un rimborso del 65% fino ad un massimo di 30.000 euro, mentre con il secondo il rimborso è del 50% fino ad un massimo di 96.000. La stufa deve avere però un rendimento non inferiore al 70%. Sono entrambi validi per acquisti fino al 31 dicembre 2022.
News su Telegram o WhatsApp

Ultime Notizie