Domenica 05 dicembre 2021

Arpa non esclude stasera qualche fiocco di neve sulle Alpi Retiche

Condividi

Sulle regioni dell’arco alpino persiste l’afflusso di correnti artiche frapposte tra l’anticiclone atlantico e la depressione incuneata sui Balcani che porta copiose nevicate sugli Appennini centro-meridonali. Oggi cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso; dalle ore pomeridiane velature su Orobie e Prealpi e nubi basse su Alpi Retiche, ove non si esclude in serata qualche fiocco di neve. Ristagno di aria fredda nei fondovalli e pianura con valori minimi molto negativi, ma temperature in lieve aumento in quota. Venti sulle creste ancora piuttosto sostenuti (50-70/km/h). Il manto nevoso vecchio permane caratterizzato da croste molto dure ed erose dal vento oppure sui pendii più in ombra ed a quote elevate da strati a deboli resistenze con cristalli ricostruiti. Sulle Alpi Retiche il forte vento continua a rimaneggiare la distribuzione dell’esigua neve recente nelle zone preferenziali. Le basse temperature non favoriscono il legame tra i nuovi lastroni ed il manto preesistente. Accumuli e limitati lastroni di neoformazione possono essere staccati da un singolo escursionista. L’ attività valanghiva spontanea è in generale poco probabile. PERICOLO VALANGHE: 2 MODERATO su Alpi Retiche; 1 DEBOLE sui restanti settori.
Domenica 8 gennaio cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso su Orobie, Prealpi e Adamello; alcune nubi su Alpi Retiche ove saranno possibili deboli precipitazioni per lo più portate dal vento. Temperature in lieve aumento. Venti sulle creste ancora piuttosto sostenuti (50-70/km/h), in attenuazione. Il manto nevoso non subirà significative variazioni pertanto presenterà croste molto dure ed erose dal vento oppure, sui pendii più in ombra ed a quote elevate, strati a deboli resistenze con cristalli ricostruiti. Sulle Alpi Retiche il forte vento continuerà ad erodere e rimaneggiare la distribuzione della nuova neve deposta nelle zone preferenziali. Le basse temperature non favoriranno il legame tra i nuovi lastroni ed il manto preesistente. Accumuli e limitati lastroni di neoformazione potranno essere staccati da un singolo escursionista. L’ attività valanghiva spontanea sarà in generale poco probabile. PERICOLO VALANGHE: 2 MODERATO su Alpi Retiche; 1 DEBOLE sui restanti settori.
Lunedì 9 gennaio cielo sereno o poco nuvoloso con possibilità di qualche velatura al mattino e alla sera. Temperature in calo in serata. Venti in quota da Nord, da deboli a localmente moderati. Il manto nevoso non subirà significative variazioni pertanto presenterà croste molto dure ed erose dal vento oppure, sui pendii più in ombra ed a quote elevate, strati a deboli resistenze con cristalli ricostruiti. Sulle Alpi Retiche accumuli e limitati lastroni di neoformazione sui pendii sottovento, canali ed avvallamenti, potranno essere staccati da un singolo escursionista. L’ attività valanghiva spontanea sarà in generale da escludere. PERICOLO VALANGHE: 2 MODERATO su Alpi Retiche; 1 DEBOLE sui restanti settori.
Fonte: Arpa Lombardia

Bollettino neve

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie