Al via le ispezioni sugli impianti termici in Valtellina

impianti biomassa regole Le disposizioni regionali vigenti prevedono che le Amministrazioni Provinciali effettuino i controlli sul rendimento energetico degli impianti termici nei Comuni con popolazione inferiore a 40.000 abitanti.
Tutti gli impianti termici civili ubicati sul territorio lombardo devono essere iscritti in un apposito catasto unico regionale degli impianti termici (CURIT).
La verifica in loco sugli impianti dotati di generatori a combustibile liquido o solido con potenza termica utile nominale superiore a 100kW e con anzianità superiore a 15 anni e su quelli centralizzati alimentati a combustibile solido, liquido o gassoso di potenza inferiore a 100 KW e con anzianità inferire a 15 anni, prevede ispezioni a rotazione gli impianti presenti nei comuni appartenenti ad una comunità montana, scelta ad estrazione.
Per il 2022-2023 Si procederà con 100 ispezioni scegliendo ad estrazione 2 comunità montane e suddividendo i 50 controlli da effettuarsi in ciascuna comunità montana per comune in maniera che i controlli siano in numero proporzionale al numero di impianti rilevati nel CURIT.
I divieti per stufe, caldaie e caminetti

Ultime Notizie