Si arricchisce il presepe della Pro Loco Morbegno

Condividi

Per il secondo anno la Pro Loco di Morbegno presenta in via Forestale (al termine del cavalcavia ferroviario) il suo presepe. Ce ne parla, uno degli autori Pietro Giuseppe Ciapponi (“Beppe”, per gli amici) che, come di consueto, si è avvalso della preziosa collaborazione di Gilberto Bongio, esperto saldatore, per la costruzione delle sagome e, per quanto riguarda l’applicazione del tubo luminoso, Antonio Milano, grafico e nello specifico ideatore delle nuove figure.
«Ho voluto ampliare il presepe, realizzato per la Pro Loco di Morbegno per la prima volta lo scorso anno, tenendo presente gli apprezzamenti e il gradimento espresso da moltissime persone. Quindi, avuto il benestare della proposta sottoposta al presidente Luca Della Sale e al Consiglio Direttivo della Pro Loco di Morbegno, ci siamo subito dati da fare. Come detto, è stata fondamentale la creatività di Antonio Milano che in breve tempo ci ha messo a disposizione una dozzina di nuovi disegni. Con Gilberto Bongio abbiamo quindi iniziato a costruire le sagome, una volta ultimate è stato applicato il tubo luminoso, operazione paziente e meticolosa realizzata con la collaborazione di Antonio Milano.
Il materiale utilizzato per la realizzazione di questa aggiunta di figure, che attualmente conta circa una quarantina di pezzi (considerando anche le figure installate presso l’info-point presepi), sono stati lavorati circa 200 metri di tondino di ferro ed altrettanti di tubo luminoso, per applicare quest’ultimo sono occorse ben oltre 2500 fascette. A opera ultimata l’intero presepe conta all’incirca 10.000 “punti” di luce. Ricordo a titolo di curiosità che tutto questo avveniva durante il periodo estivo. Nei primi giorni di dicembre in collaborazione con i volontari della pro loco guidati da Maurizio Del Nero (facente parte il consiglio direttivo) abbiamo installato il presepe, che ora passando per via Forestale si può ammirare in tutto il suo “splendore”.»

Lascia un commento

*

Ultime notizie