Sabato 04 dicembre 2021

40 anni e oltre 5000 iscritti al Motoraduno Stelvio International

Condividi

motoraduno stelvio 40° Motoraduno Stelvio International Mezeler un evento che ha deciso di festeggiare i suoi primi quarant’anni con 5018 iscritti ufficiali provenienti dall’Italia ma non solo.
E’ stata un’edizione veramente speciale con ospiti famosi come Maddalena Corvaglia, Marco Melandri e a sorpresa presso la Suzuki anche Marco Lucchinelli.
Il motoraduno come negli ultimi anni è cominciato giovedì con una serata presso l’albergo Quarto Pirovano al passo Stelvio. Venerdì il campo base si è spostato come di consuetudine a Sondalo dove il concentramento di centauri aumentava di ora in ora.
Grandissimo lo spettacolo offerto dagli stuntman di fama mondiale Romain Jeandrot e Sarah Lezito presentato in modo energico dalla bravissima Angie.
Fortunatamente il meteo è stato clemente e quindi molte sono state le persone che hanno visitato l’area del raduno per vedere gli spettacoli, gli stand, sentire le cinque band, fare demo ride con Honda, Suzuki, Yamaha, Aprilia e Moto Guzzi durante il weekend sondalino.
Quest’anno il raduno ha voluto sensibilizzare anche i motociclisti su aspetti sulla sicurezza stradale spiegando le caratteristiche principali dei pneumatici con Gabriele Viviani di Metzeler, i caschi con Nolangroup, i dispositivi di MotoAirBag, guida sicura e sicurezza stradale con Gian Andrea Proh di Valtellina Security Driving Project School, guida in pista e sicurezza sulle strade con il dott. Marco Guidarini presidente dell’ Associazione Motociclisti Incolumi, la testimonianza del dott. Massimo Brambilla primario dell’unità spinale di Sondalo, il pilota Marco Melandri, Maddalena Corvaglia, Emiliano Malagoli dei Diversamente Disabili.
Con utili del raduno e oggetti che metteremo all’asta cercheremo di comprare attrezzature per l’unità Spinale di Sondalo, tutti possono contribuire all’iniziativa versando qualsiasi cifra a Polisportiva Sondalo Sport iban IT15Z0569611009CCI000089807 causale “unità spinale di Sondalo” anche pochi euro versati da molti fanno la differenza.
Per quanto riguarda le classifiche il Belgio ha dominato le classifiche di squadra dei moto club stranieri essendo presenti nei primi tre posti. Per gli individuali il primo posto assoluto è per un motociclista Finlandese.
Per i moto club Extra Regione vince Città di Riccione seguito da Bisko Stefano Doria e Alba ; per i moto club della Lombardia vince Erba seguito da Pro Race Club e Le Aquile del Lura.
Durante la premiazione siamo stati onorati di avere un premio ufficiale dalla Fondazione Marco Simoncelli e siamo stati contenti di poter dare un ringraziamento ai fondatori del primo Motoraduno dello Stelvio del 1973 Garavatti Giulio, Lenini Aldo e Castaldelli Alberto.
Fonte: Moto Club Stelvio International

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie